Insonnia e cranio sacrale biodinamico

Curare l’insonnia con il cranio sacrale biodinamico

Molte persone non riescono a dormire bene, sia per disagi fisici ma soprattutto per motivi di stress psicologico. Lo stress quotidiano, che è una somma di stati d’animo come la preoccupazione, l’ansia, la depressione e così via, produce una attivazione continua del sistema nervoso autonomo ortosimpatico, che impedisce di essere tranquilli e di dormire in maniera continuativa e serena. Questo deficit di sonno porta la persona a sentirsi irritata, di malumore e stanca durante la giornata.

Con il trattamento Cranio sacrale Biodinamico andiamo ad agire proprio sul sistema nervoso della persona, che durante la seduta viene facilitata dall’operatore a ritornare ad uno stato di profonda quiete, attraverso la quale é in grado di lasciare andare le tensioni psico-fisiche che sono alla base dell’insonnia. Il trattamento Cranio sacrale Biodinamico è  molto raffinato e profondo, riuscendo a far riconnettere la persona con il proprio stato di salute, cioè riportarla a manifestare le proprie forze e risorse che da sola non ha la possibilità (in quel momento) di esprimere.

Già dopo poche sedute la persona si sente meglio, più serena, ed il sonno comincia a migliorare. Il Cranio sacrale Biodinamico, essendo un trattamento olistico, agisce su più livelli: fisico, psicologico, emotivo.

L’operatore non “trasmette” nulla, facilita ed accompagna solamente il sistema (mente-corpo) del ricevente a riutilizzare le proprie risorse e le forze di autoguarigione che, in quanto essere umano, naturalmente già possiede.

Autore dell’articolo

Roberta Meccoli

Massofisioterapista e operatore Craniosacrale Biodinamico specializzata in tecniche di massaggio Craniosacrale presso Farmanatura Center.