Dal greco “omòios” (simile) e “pathos” (malattia), l’omeopatia è una terapia alternativa, basata sull’ utilizzo di rimedi naturali. Capire l’omeopatia vuol dire quindi comprendere i meccanismi che ne regolano l’attività: un principio governa su tutta la pratica omeopatica, quello noto come “il simile viene curato con il simile”.

Uno degli aspetti più importanti da considerare quando si parla di ricorso all’ omeopatia consiste nell’ affidarsi a un specialista omeopata preparato su entrambi i fronti, quello della medicina tradizionale come dei trattamenti omeopatici in quanto le cure omeopatiche necessitano in primo luogo di un approccio specifico, che varia da persona a persona. Ognuno ha un suo personale modo di rispondere ai trattamenti medici, siano essi tradizionali o frutto di tecniche alternative.

Si procede somministrando al paziente una dose diluita di principio attivo per indurre una reazione “simile a quella riscontrabile in un soggetto sano”. Agendo in sostanza più come un vaccino che come un farmaco, l’omeopatia punta a stimolare la reazione del sistema immunitario inducendo una fisiologica e naturale guarigione da parte dell’organismo del malato. Per innescare questo processo l’omeopata dovrà avere cura di approfondire anche l’aspetto psicologico del paziente analizzando anche la componente emozionale che gioca un ruolo molto importante nell’ insorgenza delle patologie.

Per iniziare il percorso verso il raggiungimento del tuo nuovo equilibrio, compila il form sottostante per una richiesta di consulenza diretta e sulle migliori cure omeopatiche e i prodotti omeopatici più adatti con la Dott.ssa Raffaella Cecchini.