La caduta dei capelli

La caduta dei capelli: un problema che in Autunno si ripresenta

In autunno si ripresenta il momento della caduta dei capelli o defluvium telogenico che è una perdita temporanea ed eccessiva di capelli causata da un’alterazione del ciclo di vita del capello e colpisce uomini e donne.

Il capello nasce, cade e ricresce secondo un ciclo determinato dall’attività della papilla dermica situata alla base del follicolo pilifero. L’attività di ogni papilla dermica ha una propria regolazione che determina la durata di vita del capello e può essere influenzata da fattori quali stress psicofisico, alimentazione squilibrata, cambi di stagione.

Alimentazione: Un’alimentazione ricca di dolci e grassi aumenta la produzione di sebo che soffoca il follicolo pilifero.

Stress: Situazioni di stress psicofisico come lutti, eventi negativi, preoccupazioni economiche, causano un indebolimento organico che si può ripercuotere nell’aumento della caduta dei capelli.

Stagione: Soprattutto in primavera e autunno, il fisico è più stanco e debilitato e per questo in questi periodi aumenta la caduta dei capelli.

Ormoni: Anche gli squilibri ormonali possono incidere sulla caduta dei capelli e sul loro spessore. Nella donna in menopausa vediamo un cambiamento proprio del capello che si assottiglia e si dirada. Negli uomini si può verificare un altro tipo di caduta, l’ alopecia androgenetica, collegata alle variazioni del testosterone e porta ad un assottigliamento e una caduta anticipata dei capelli con arretramento nella zona fronto-temporale.

Come prevenire la caduta dei capelli

Per evitare una caduta dei capelli nei periodi fisiologici dobbiamo cercare di mantenere sempre forte il fisico facendo delle cure periodiche con probiotici, vitamine e depurando l’organismo.

In base allo stile di vita che abbiamo si possono prendere dei rimedi per tenere il livello di stress basso come fiori di bach e fiori australiani.

Un altro elemento importante consiste nel variare il tipo di alimentazione preferendo verdura, proteine e carboidrati da farine di farro, kamut, integrale e mangiare almeno una volta alla settimana dei legumi.
Cercare di evitare gli insaccati, gli zuccheri e le farine raffinate, mangiare carne massimo 2 volte la settimana e il pesce almeno 2-3 volte la settimana.

Cosa fare in caso di eccessiva caduta

Nel caso di eccessiva caduta dei capelli possiamo assumere integratori a base di Miglio, Equiseto, Selenio, Zinco, Rame che vanno a rimineralizzare il capello.

Le formulazioni di vitamine del gruppo B e vitamina C sono studiate per aiutarci sopportare meglio lo stress psicofisico, che può essere una causa di caduta dei capelli.

L’ MSM è un altro principio che fornisce zolfo che contribuisce a stabilizzare le cheratine, che sono le proteine fibrose che compongono i capelli, le unghie e gli strati superficiali della pelle.
Il silicio e il rame sono necessari per la sintesi del collagene.

Questi principi naturali sono contenuti all’interno di formulazioni sinergiche negli integratori specifici per la caduta dei capelli.

Per individuare la corretta soluzione per voi venite a farvi consigliare i giusti rimedi contro la caduta dei capelli.

Autore dell’articolo

Dott. ssa Raffaella Cecchini

Titolare di Farmanatura e  Famanatura Center.  Oltre 25 anni di esperienza in omeopatia, fitoterapia, integrazione, fiori di Bach, cosmesi naturale.